Caffeina Naturale


Nota: le donne in gravidanza, i bambini e le persone con disturbi del cuore e del fegato dovrebbero evitare di consumare bevande contenenti caffeina.

Realizzazione: come sostanza pura, la caffeina è presente in forma di polvere bianca cristallina inodore dal sapore amaro. Per estrarre il fluido dalle piante utilizziamo l'estrattore Soxhlet (si tratta di un metodo di estrazione continua funzionante sulla base della distillazione). Il materiale di partenza per l’estrazione si limita a poche piante. Le piante del caffè, del tè e della guardiana vantano il più alto tasso di caffeina.

Effetto: la caffeina ha un effetto molto stimolante, anche in dosi molto basse. Stimola sistema nervoso centrale, aumenta la frequenza cardiaca e la forza di contrazione del cuore, dilata i bronchi e stimola la peristalsi intestinale. Riduce inoltre la stanchezza facendo aumentare la concentrazione.

Il dosaggio eccessivo può tuttavia causare disagi, aumento delle attività, difficoltà di concentrazione, aumento del battito cardiaco ed extrasistole. Viene considerata tollerabile una quantità di caffeina compresa tra 50 e 200 mg assunta in un breve lasso di tempo. Ciò varia fortemente a seconda dell’effetto individuale sul corpo, motivo per cui è difficile fornire raccomandazioni o definizioni di tollerabilità  precise. Si consiglia comunque di non assumere quantità di caffeina superiori a 200 mg al giorno. Esistono gruppi a rischio (come quelli summenzionati), ai quali si sconsiglia di consumare questa sostanza. Di ciò fanno parte donne in gravidanza, bambini e persone con disturbi del cuore e del fegato. Nelle bevande energetiche in Germania è stata definita una quota massima di 320 mg per litro (32 mg / 100 ml).